Cremonese - ChievoVerona 2-3

Marcatori: 2' Schirone (CR), 51' Roncalli (CR), 59' Egharevba (CV), 63' rig. Vignato (CV), 77' Vignato (CV),

Cremonese: De Bono, Battini, Arpini, Ghisolfi, Scaringi, Bernasconi, Bia (83' Niang), Schirone (83' Berto), Roncalli (69' Grechi), Rocchetta (60' Rancati), Lauciello (69' Zoppi). All. Pavesi

ChievoVerona: Rendic, Frey (46' Grazioli), Enyan (77' Lubishtani), Zuelli, Munaretti (65' Vesentini), Nador, Orfei, Mihai, Priore (46' Egharevba), Vignato, Bontempi (56' Pavlides). All. Mandelli

Arbitro: Sig. Crezzini di Siena
Ammoniti: Enyan e Rendic (CV), Battini, Berto e Zoppi (CR)

Si chiude con un successo in rimonta sulla Cremonese il campionato Primavera 2 dei giovani gialloblù di Paolo Mandelli. Dalla ripresa della stagione sette giorni fa, i tre punti conquistati contro i grigiorossi fanno il paio con il pari nel derby contro l'Hellas. Sul campo dei lombardi, Zuelli e compagni ribaltano uno score che all'ora di gioco minuti li vedeva sotto di due reti, complice la partenza a razzo dei padroni di casa in apertura di entrambe le frazioni. Lo svantaggio non ha demoralizzato affatto i gialloblù che, con la solita temerarietà, si sono gettati all'assalto nella mezzora finale trovando le reti per conquistare una vittoria di carattere.

Al quindicesimo della ripresa, con il punteggio fino a quel momento deciso dalle marcature di Schirone e Roncalli, un bel cross di Enyan metteva Egharevba nelle condizioni di battere a rete di piatto e innescare la grande impresa. Accorciate le distanze, ancora Enyan era protagonista pochi minuti dopo: superato Arpini, veniva steso in piena area di rigore. Dal dischetto, Vignato spiazzava il portiere avversario per il 2-2 che il talento gialloblù avrebbe fatto durare solo una dozzina di minuti. Dopo una serie di occasioni favorevoli, Vignato stesso metteva a segno la sua quindicesima marcatura nella competizione - e il titolo di co-cannoniere del girone - e regalava a sé e ai compagni il 3-2 definitivo. Mentre i due marcatori coronano al meglio la loro convocazione nella nazionale Under 18, il risultato che permette alla formazione, in grande crescita sia sul piano qualitativo che caratteriale, di chiudere la stagione con un'altra meritata soddisfazione.