A una settimana dalla sconfitta rimediata tre le mura dello stadio Olivieri contro l’Orobica, torna in campo il Chievo Women. Stavolta l’avversario è il Como, che si presenta a Verona da terzo in classifica. Le tredici lunghezze di distacco fra le due squadre fanno presuppore il più classico dei “Davide contro Golia”, ma con questo Chievo, si sa, tutto può succedere.

PRIMO TEMPO – Parte subito forte il Chievo, che al 4′ crea già la prima occasione con un gran tiro Gelmetti, deviato in angolo da Russo.

Vantaggio Rognoni – Al 6′ la sbloccano le ospiti. Palla persa in fase di costruzione dal basso che finisce sui piedi di Alessia Rognoni. La numero 23 non ci pensa due volte e lascia partire un gran destro che finisce all’angolino. Subito 0 – 1 quindi, con il solito, purtroppo, gol incassato nei primi minuti.

Provano a giocare con personalità le ragazze del Chievo, che però faticano a creare occasioni, anche a causa della compattezza delle linea difensiva delle ospiti, che inaridiscono le fonti di gioco gialloblù proprio negli ultimi 20 metri.

Palo Ferrario – Al 21′ il Como crea una grande occasione per raddoppiare. Palla a Ferrario, che lascia partire un bolide dalla distanza. Olivieri però è reattiva e con un miracolo riesce a toccare quel tanto che basta la sfera per deviarla sul palo, salvando le sue compagne.

Al 26′ il Chievo reagisce grazie a un destro di Bertolotti, che però finisce di poco alto sulla traversa. Al 37′, dopo un recupero palla alto, ci prova anche Rachele Peretti con un destro dalla distanza, che però finisce di poco fuori.
Non succede più nulla fino alla fine del primo tempo. Gol subito a freddo dal Chievo, che rischia in un’altra occasione visto il palo colpito da Ferrario. Crescono nel finale le gialloblù, mettendo in campo la giusta grinta e intensità per recuperare la gara. Le ragazze di Ardito ci hanno provato soprattutto con delle soluzioni dalla distanza, ma anche con degli scambi interessanti nella trequarti avversaria sventati quasi sempre sul più bello dalle ospiti.

SECONDO TEMPO – Parte subito forte il Chievo che al 50′ crea la sua prima potenziale occasione. Palla recuperata in pressing dall’instancabile Tardini, che prova a servire subito Gelmetti appostata al centro dell’aera. La numero 18 riesce a raggiungere il pallone prima di Russo anticipandola con la testa, ma l’estremo difensore sfiora il pallone nel contrasto sotto porta e salva le comasche. Al 52′ ci prova anche Peretti, ma il suo destro viene deviato in angolo ancora da Russo. Al 55′ si fanno vedere in avanti le ospiti, con un colpo di testa di Varriale, servita da Ferrario, che finisce di poco sul fondo.

Pareggio Dallagiacoma – Al 61′ il Chievo riaggunta il risultato. Lancio lungo di Salaorni per Martina Gelmetti, che con un lob riesce a servire la neo entrata Dallagiacoma. Per la numero 29 è facilissimo spingerla dentro di prima intenzione, facendo esplodere la gioia di tutte le sue compagne. Si va sull’ 1 – 1, quando mancano 29 minuti alla fine della contesa.

Cambia l’inenrzia del match, con le clivensi che ci credono ancora più di prima. Le gialloblù, galvanizzate dal gol, a questo punto cercano con convinzione il bottino grosso.

Raddoppio Peretti – Al 70′ la ribalta il Chievo. Imbeccata in area la solita Gelmetti, che la protegge e viene stesa dalla nuova entrata Abati al momento del tiro. Il direttore di gara fischia il fallo e concede il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Rachele Peretti, che con grandissima freddezza spiazza Russo: 2 – 1 e gara ribaltata a 20 minuti alla fine.

Il Como prova il forcing finale, ma senza esito e dopo quattro minuti di recupero finisce la gara. Gioia incontenibile per le ragazze di mister Ardito, che con un grandissimo secondo tempo ribaltano le comasche.
Tre punti importantissimi in ottica salvezza per il la squadra scaligera, che dopo il successo col Tavagnacco e quello più recente sul campo del Pomigliano, si conferma una vera e propria "ammazzagrandi". Adesso testa alla Roma, che arriverà allo stadio Aldo Olivieri nella giornata di sabato in quello che sarà uno snodo fondamentale del campionato gialloblù.

Il tabellino della gara

ChievoVerona Women 2: Olivieri; Pecchini, Tunoaia, Salaorni, Mele; Bertolotti (50′ Prost), Tardini, Salimbeni (58 Dallagiacoma); Boni, Peretti, Gelmetti (82′ Distefano).

Como 1: Russo; Rizzon, Vivirito, Cavicchia (71′ Pellegrinelli), Varriale (66′ Abati); Cascarano, Fusar Poli, Franco, Di Luzio: Ferrario, Rognoni (88′ Roventi).

Marcatori: 6′ Rognoni (Co); 61′ Dallagiacoma (CW); 70′ Peretti (CW);

Ammoniti: Cavicchia (Co); Abati (Co); Peretti (CW); Boni (CW).