​Ritorna il campionato di Serie B Femminile, dopo uno stop forzato di più di un mese, con il Chievo Women impegnato in trasferta sul campo del Tavagnacco. Le gialloblù tentano di dare seguito ai risultati utili ottenuti contro Brescia e Pomigliano e vanno a caccia della vittoria per allontanare più decisamente le zone più basse della classifica.

Parte in maniera lenta la gara, con le due squadre che nei primi minuti lottano molto a centrocampo, faticando a creare occasioni. Al 10' ci prova il Chievo con Peretti, ma la difesa del Tavagnacco è attenta e riesce a respingere. Al 13' ancora le gialloblù in avanti con Dallagiacoma che, su sponda di Valentina Boni, calcia alto.

Al 15' passa in vantaggio il Tavagnacco. Cross in mezzo da calcio d'angolo, che finisce suoi piedi di Caneo, che con molta fortuna riesce a metterla all'angolino, decisiva una deviazione sfortunata della difesa clivense. Vantaggio per i padroni di casa.

Al 22' si rifà vedere il Chievo in avanti con Dallagiacoma, ma la sua conclusione si perde di poco fuori.

Alla mezz'ora il Chievo trova il pari: percussione di Sara Tardini che combina con gli attaccanti e davanti a Beretta è fredda nel piazzare la palla all'angolino. Pareggio gialloblù.

Il Tavagnacco prova a reagire in contropiede e si presenta di fronte alla porta di Magalini, la 16enne gialloblù è però straordinaria a negare il controsorpasso con un doppio intervento provvidenziale.

Sul finire della prima frazione il Chievo la ribalta: Beretta sbaglia il rilancio con i piedi, da circa 35 metri intercetta Valentina Boni. La fantasista clivense non ci pensa due volte ed effettua uno splendido pallonetto. Primo centro stagionale per la fuoriclasse.

Primo tempo che si chiude con il risultato di 2-1 per il ChievoVerona Women.

Nella ripresa inizio shock per la nostra formazione: pronti-via e Caneo viene atterrata in area. Dal dischetto Tuttino riporta il risultato in parità. Dopo il 2-2 entrambe le squadre tentano di riportarsi in vantaggio, ma senza grosse occasioni da una parte e dall'altra nella prima parte della ripresa.

Ma al 74' arriva il nuovo vantaggio gialloblù: punizione laterale dalla destra affidata, come sempre a capitan Boni. Palla che attraversa tutta l'area e Carleschi è prontissima a girare a rete. Ancora un sorpasso per il team clivense. Subito dopo il vantaggio, però, i gialloblù restano in 10. Doppia ammonizione per Tardini.

La generosità del Chievo nel difendere il vantaggio porta ancora una volta a un intervento al limite, questa volta è Prost a ricevere il doppio giallo.
In questa situazione difficile, con due elementi in meno per conservare il risultato, ci mette del suo ancora una volta Magalini con alcuni interventi super.

Negli ultimi minuti, come prevedibile, forcing finale della formazione friulana, ma il Chievo difende stoicamente in 9 contro 11 riuscendo ad arginare tutte le iniziative offensive delle padrone di casa.

A Tavagnacco finisce 3-2 per il ChievoVerona Women. Seconda vittoria in trasferta per le ragazze di Dalla Pozza, che centrano anche il terzo risultato utile consecutivo in Serie B.

Prova di grande carattere della squadra gialloblù, che neanche dopo lo svantaggio iniziale e l'episodio sfavorevole del rigore ha perso la forza e la voglia per ribaltare il risultato. Non ha perso neanche lucidità, visto che il Chievo non ha mai smesso di proporre gioco, se non nell'ultimissima parte del match con la doppia inferiorità numerica.

Le gialloblù salgono a 8 punti e allontanano virtualmente le zone più calde della classifica. Nel prossimo weekend la formazione clivense ospiterà il Perugia per provare a centrare anche la prima vittoria casalinga della stagione.