​Appartengono tutti alla Serie B i precedenti al Bentegodi del ChievoVerona con il Cosenza. Mentre la contingenza dell’emergenza sanitaria offre l’aneddoto che la sfida del 9 marzo scorso (2-0, reti di Djordjevic, Meggiorini) fu l’ultima gara ufficiale disputata in Italia prima del lockdown, la saga racconta di quanto fu fondamentale ai fini della prima salita in Serie A del ChievoVerona l’incontro del 29/4/2001.

A sei turni dal temine i gialloblù - appaiati in classifica al Venezia - occupavano la seconda piazza sopravanzando i calabresi - quinti - di quattro punti (59 a 55).

La rete ospite di Adriano Fiore (il più celebre fratello Stefano aveva vestito i colori clivensi con 40 presenze e 3 reti nel 1996/97) a 15 minuti dal termine rimetteva tutto in discussione. Christian Manfredini (80’) e Ciro De Cesare (85’) ribaltarono però il risultato proiettando il Chievo di Delneri verso la promozione.

Nel complesso le gare interne annoverano 5 successi clivensi, un pari e una vittoria dei rossoblù (12 a 7 le segnature).