Numeri gialloblù: le statistiche del campionato

Giunti alla 28^ Giornata di Serie B, a tre quarti di campionato disputato, vediamo quali sono i numeri più significativi e curiosi dei gialloblù scesi in campo da agosto fino ad oggi.

CHI È IL CALCIATORE PIÙ PRESENTE IN CAMPO?
Il primo dato statistico riguarda il giocatore che, ad oggi, ha collezionato più presenze in campo. C’è un solo calciatore al comando in questa speciale classifica: Jacopo Segre. Il centrocampista piemontese è sceso in campo in tutte le 28 partite di campionato di 2349 minuti giocati. Alle sue spalle, Riccardo Meggiorini (26 presenze per 1895 minuti totali giocati) e Salvatore Esposito (26 presenze per 1659 minuti in campo).

CHI È IL GIOCATORE SUBENTRATO PIÙ VOLTE?
C’è un trio che guida la classifica dei calciatori subentrati più volte in campo dalla panchina: sono Damir Ceter, Luca Garritano e Salvatore Esposito, tutti a quota 10. Appena più indietro c’è Sauli Vaisanen con 8 subentri.

I GOLEADOR
Sono i giocatori che ci fanno esultare, che indirizzano il corso di una partita, che regalano le emozioni più forti. L’attaccante più prolifico fino a questo momento si è dimostrato Riccardo Meggiorini, a quota 8 reti. A ruota seguono Filip Djordjevic (6 reti), Emanuele Giaccherini (4 centri) ed Emanuel Vignato (3 gol).

GLI ASSISTMAN
«Nessuno vuole essere Robin», sicuri? Non al ChievoVerona. Sono proprio i due attaccanti più prolifici, Meggiorini e Djordjevic, a guidare anche la classifica degli uomini assist. Entrambi, infatti, hanno sfornato 4 assist vincenti. A quota 2 passaggi vincenti un gruppo di quattro giocatori: Giaccherini, Esposito, Vignato e Segre.

CHI HA SUBITO PIÙ CARTELLINI GIALLI?
I più bersagliati in questa categoria sono spesso i difensori e centrocampisti centrali, più spesso coinvolti nelle fasi nevralgiche del gioco. Non ci sono eccezioni: a guidara la graduatoria è il capitano Bostjan Cesar, con 11 «gialli», seguito da Garritano con 8 e dalla coppia Dickmann e Obi con 7.

LA MEGLIO GIOVENTÙ
Infine, una parentesi sui giocatori più giovani. Da sempre il Settore Giovanile del ChievoVerona ha saputo crescere e lanciare i suoi talenti, «costruiti» tra i campi del Bottagisio Sport Center e quelli di Veronello. Gli ultimi ad aver compiuto l’ultimo passo, quello del debutto in Prima squadra, in questa stagione sono stati: il centrocampista Massimo Bertagnoli, 8 presenze prima di andare in prestito alla Fermana in Serie C lo scorso gennaio, l’attaccante Pietro Rovaglia, 3 presenze in Serie B e punto di forza della Primavera gialloblù, il centrocampista Emanuele Zuelli, 2 presenze nei finali di partita contro Pordenone e Ascoli, senza dimenticare la costante crescita di Ibrahim Karamoko, subentrato contro il Cosenza dopo aver già calcato il campo del Bentegodi in Coppa Italia contro il Ravenna (oltre alle due presenze in Serie A contro Parma e Spal alla fine della scorsa stagione). Con la presenza contro il Cosenza, seppur per pochi minuti, Karamoko è diventato il giocatore numero 146 schierato dal ChievoVerona in Serie B.