VIDEO - Il ChievoVerona vola in Brasile: al via una nuova Scuola Calcio nel Paese carioca

Si ampliano i confini del ChievoVerona: dopo Cina e Canada, è ufficiale la nuova collaborazione con la Società Brasile Soccer Tour, che ospiterà la nuova Scuola Calcio gialloblù.

Il progetto, seguito da Paulo Seganfreddo – responsabile della Società brasiliana – e supportato dall’ex calciatore del ChievoVerona, Luciano, vedrà la luce il prossimo mese di Febbraio, quando verrà ufficializzata l’apertura dell’Academy.

“Lavoriamo a questa idea da circa due anni e finalmente, grazie alla collaborazione del ChievoVerona e di Luciano, è arrivato il momento di offrire a tutti i ragazzi brasiliani l’opportunità di crescere attraverso un’accademia di calcio italiana”: così Paulo Seganfreddo ha spiegato, ai nostri microfoni, la scelta di dare il via a questo importante progetto.

“Quando parliamo di calcio, il Brasile è sicuramente una delle patrie più significative. Sono tanti i ragazzi brasiliani che sognano di diventare professionisti e l’avvio di questa Scuola Calcio targata ChievoVerona potrà rappresentare un punto di partenza per tutti loro”, racconta Seganfreddo.

La nuova Accademia ChievoVerona avrà sede nella città di Itajai, nello Stato di Santa Caterina, e aprirà le sue porte a tutti i bambini e ragazzi dai 7 ai 17 anni. Tra le tante attività previste con il ChievoVerona ci saranno tour, camp e scambi interculturali all’interno del progetto Residential Academy che, da anni, offre ai ragazzi provenienti da tutto il mondo la possibilità di trascorrere un periodo, che varia da 1 a 3 mesi, in una delle strutture per eccellenza del mondo gialloblù, il Bottagisio Sport Center.

La nuova collaborazione offrirà quindi a tutti i giovani brasiliani la possibilità di approcciarsi e conoscere la metodologia utilizzata dal Settore Giovanile ChievoVerona, divenuta sempre più internazionale grazie alle Academy presenti anche in altre parti del mondo.

“Sono felice e orgoglioso di questo progetto perché rappresenta una preziosa opportunità per tutti i ragazzi brasiliani”, ha raccontato Luciano. “Il ChievoVerona per me è stato ed è, ancora oggi, una famiglia per la quale ho giocato per ben 13 anni e ancora oggi sono qui. Ringrazio la Società e Paulo per l’inizio di questa avventura insieme”.​