VIDEO - La festa di Natale del nostro Settore Giovanile!

Nella sala scherma del Bottagisio Sport Center tutte le squadre, gli allenatori e gli staff, i dirigenti e gli autisti del Settore Giovanile del ChievoVerona si sono ritrovati per scambiarsi gli auguri di Natale e per la tradizionale consegna dei pandori.  A festeggiare insieme a loro c’erano anche il capitano gialloblù Bostjan Cesar, Riccardo Meggiorini e tre giovani che fino all’anno scorso erano seduti proprio in mezzo ai tanti giovani che compongono il vivaio del ChievoVerona: Emanuel Vignato, Massimo Bertagnoli e Pietro Rovaglia.

 

Quest’anno non è stata solo l’occasione di salutarsi prima delle vacanze natalizie, ma si è anche voluto premiare i migliori giocatori e migliori giocatrici di ogni singola squadra non tanto per le prestazioni in campo ma per le medie voto più alte a scuola, ricevendo in dono una maglia proprio con la media voto stampata sul retro.

 

Andrea Catellani, Responsabile squadre nazionali del Settore Giovanile

Siamo estremamente orgogliosi di premiare i ragazzi che si danno da fare sia in campo durante gli allenamenti o nelle partite ma anche e soprattutto dietro i banchi di scuola. Tutti questi bambini e questi ragazzi hanno il diritto di sognare di giocare ad alti livelli ma ciò che ci rende davvero felici è che riescono anche a intraprendere al meglio il proprio percorso scolastico.

 

Pietro Rovaglia è solo l’ultimo esempio. Mi piace ricordare un aneddoto su di lui: quando ha firmato il suo primo contratto da professionista, è arrivato in ritardo in sede perché aveva una verifica da terminare al meglio e questo la dice lunga sulle sue qualità non solo calcistiche ma soprattutto umane.

 

Tutti noi siamo fortunati perché abbiamo la possibilità anche di vivere quotidianamente il Bottagisio Sport Center, una struttura da Champions League.

A tutti i ragazzi, lo staff del Settore Giovanile e alle famiglie i migliori auguri di un Buon Natale.

 

Sergio Pellissier, Direttore Sportivo ChievoVerona

Intendo iniziare con un ringraziamento a tutti i genitori dei bambini e dei ragazzi del nostro Settore Giovanile perché ogni giorno ci danno la possibilità di crescere i loro figli. Poi a tutti i tecnici, educatori, preparatori, fisioterapisti, dottori, autisti, a chi lavora non solo sul campo ma è presente negli uffici per le varie organizzazioni di tutto ciò che concerne questo movimento un grazie da parte mio e della società.

 

Mi congratulo con Andrea Catellani e Fabio Moro per come stanno lavorando e anche per l’idea di premiare i ragazzi per il loro rendimento scolastico.

Non tutti i calciatori sono ignoranti come si vuole far credere. Tanti ragazzi arrivano ad alti livelli perché hanno qualcosa in più in testa e perché vogliono fortemente arrivare in alto. I più forti e i più abili riusciranno a fare entrambe le cose, diplomarsi e arrivare a giocare nel mondo dei professionisti.

 

Un buon Natale e un felice anno nuovo a tutti.

 

 

Dai Pulcini alla Primavera passando per le piccole del Chievo Fortitudo Women, tutti insieme per la grande festa gialloblù!