Primavera: al "Città di Vignola" gialloblù sconfitti ai calci di rigore

Finisce con una sconfitta ai calci di rigore l’avventura della giovanissima Primavera del ChievoVerona al torneo “Città di Vignola”.

 

Dopo 80 minuti regolamentari all’insegna dell’equilibrio e delle occasioni da gol da ambo le parti, la Fiorentina di Emiliano Bigica ha ottenuto il pass per le semifinali solamente grazie alla lotteria dei calci di rigore.

 

Durante la gara il mister dei gialloblù Paolo Mandelli ha ruotato ben sette ragazzi nati nel 2002 e anche un 2003, il centrocampista Marco Bontempi, schierando un solo fuoriquota 2000.

 

Lo zero a zero al termine dei tempi regolamentari è sicuramente un ottimo biglietto da visita per una squadra giovane e che anche quest’anno vorrà stupire tutti.