Final Eight #RomaChievo 2-2: Chievo da applausi, ma passa la Roma

Termina l’avventura del ChievoVerona alle Final Eight Primavera, con i gialloblù che escono a testa altissima dopo una partita giocata benissimo dai ragazzi di mister Mandelli contro la Roma. Per il regolamento del Campionato Primavera 1 Tim, si qualifica la squadra meglio piazzata al termine della Regular Season, in questo caso la Roma.

I gialloblù si sono portati in vantaggio due volte, ma non è bastato per regalare al ChievoVerona quella che sarebbe stata una più che meritata qualificazione alle semifinali contro l’Inter.

 

La partenza del match è tutta a tinte gialloblù! Dopo appena sette minuti bellissima conclusione di Juwara, che calcia di prima intenzione con il mancino dopo un angolo battuto basso e teso da D’Amico. Il tiro è potente ma purtroppo non preciso e termina di poco sul fondo. I gialloblù spingono soprattutto sulle fasce con Juwara/Pavlev a destra e D’Amico/Enyan a sinistra, andando spesso sul fondo per cercare il cross in mezzo all’area di rigore. È proprio da una di questa discese che arriva il meritato vantaggio gialloblù! Al 22’ Pavlev scatta palla al piede sulla destra, mette in mezzo un cross perfetto sul quale si avventa D’Amico che realizza il tap in per il vantaggio del ChievoVerona.

Il gol carica ancora di più i ragazzi di mister Mandelli che continuano a spingere senza sosta.  Dopo soli sei minuti è Karamoko a tentare la conclusione da fuori area ma Greco è attento e para mettendo il pallone in angolo. Passa appena un minuto e D’Amico per poco non trova il raddoppio con una bella punizione calciata a giro. Questa volta l’attaccante non trova il bersaglio e il pallone esce sul fondo. Da qui nessun’altra occasione e la prima frazione di gioco si conclude dopo un minuto di recupero.

Il secondo tempo riprende con la Roma che spinge da subito sull’acceleratore. E al 6’ trova il gol del pareggio con il colpo di testa di Galeazzi da sotto misura.  Ma i gialloblù non demordono e al 14’ trovano il nuovo vantaggio. Calcio d’angolo di D’Amico, colpo di testa di Farrim sul quale Greco compie un miracolo. Ma il pallone rimane nell’area piccola e Rovaglia da due passi di testa realizza il gol del vantaggio.

La partita ora è vibrante e i ritmi sono altissimi. Al 17’ la Roma trova ancora il gol del pari sempre con Galeazzi, che è bravo a ribadire in rete la respinta di Caprile proprio su sua conclusione. I minuti procedono inesorabili. La Roma colpisce un clamoroso palo con un tiro potente e angolato di D’Orazio. Poi i gialloblù vanno vicinissimi al gol in ben due occasioni: prima con una discesa centrale, ma sul suo tiro si supera ancora una volta Greco che alza il pallone mettendolo in angolo. Poi bello scambio Rovaglia/D’Amico. L’esterno gialloblù rimette in mezzo ma sulla palla arriva Cargnelutti che devìa in angolo a pochi passi dalla linea di porta.

Gli ultimi minuti sono tesi, con i gialloblù che recriminano per un calcio di rigore non assegnato dall’arbitro per un presunto fallo di mano dopo un tiro di Tuzzo. Al termine dei quattro minuti di recupero, l’arbitro dice che finisce qui. E qui finiscono anche i sogni dei gialloblù, che escono sconfitti nel risultato per la qualificazione ma non nell’atteggiamento e nella grinta messa in campo.

 

 

 

1° turno Final Eight Primavera 1 Tim

#RomaChievo 2-2: il tabellino del match

Marcatori: 22’ pt D’Amico, 6’ st Galeazzi, 14’ st Rovaglia, 17’ st Galeazzi

 

A.S. Roma: Greco S., Parodi (38’ st Nigro), Bianda, Cargnelutti © (26’ st Trasciani), Semeraro; Pezzella, Greco J. (1’ st Darboe); D’Orazio, Riccardi (44’ st Simonetti), Cangiano (26’ st Besuijen); Galeazzi.

A disposizione: Zamarion, Bouah, Santese, Silipo, Bucri, Buttaro, Bove.

Allenatore: Alberto De Rossi.

 

A.C. ChievoVerona: Caprile, Pavlev, Kaleba, Farrim, Enyan; Karamoko (38’ st Rabbas), Zuelli (32’ st Tuzzo), Bertagnoli ©; Juwara, Rovaglia, D’Amico.

A disposizione: Bragantini, Boseggia, Soragna, Salvaterra, Corti, Raffa, Metlika, Merci, Vesentini, Rossi.

Allenatore: Paolo Mandelli

 

Arbitro: Sig. Marco Vigile di Cosenza

Assistenti: Roberto Terenzio e Francesco Santi

IV° ufficiale: Mario Davide Arace.

 

Ammoniti: Enyan

Recuperi: 1’ e 4’