ChievoVerona Valpo in campo contro la violenza

Prende il nome de “Il Cuore in campo contro la Violenza” la manifestazione che metterà di fronte ChievoVerona Valpo ed Hellas Verona Women in un match amichevole in programma venerdì 8 marzo alle ore 18.30 all’Olivieri Stadium di via Sogare.

L’evento, nato all’interno del progetto educativo dell’Associazione Nazionale Italiana Cantanti denominato “Un angelo di nome Fortuna” e sostenuto dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, avrà lo scopo di incentivare una raccolta fondi in favore del Telefono Rosa fornendo un aiuto concreto al già avviato lavoro di prevenzione e lotta contro la violenza sulle donne.

Patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Verona, dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio e dall’Associazione Italiana Calciatori, la manifestazione trova la collaborazione dell’US ACLI, del Telefono Rosa di Verona, del Progetto Quid e dell’ “Associazione Isolina e…”

L’iniziativa vedrà la partecipazione non solo delle giocatrici del ChievoVerona Valpo ed Hellas Verona Women, ma anche di alcuni artisti della Nazionale Italiana Cantanti e personaggi dello spettacolo, della cultura e dello sport locali.

Madrina dell’evento sarà Gessica Notaro, vittima di un tragico fatto di cronaca legato ad una aggressione con l’acido, che spiega: “Lo sport aiuta a vivere in modo sano e a rapportarsi con gli altri in modo vero, seguendo delle regole. Sono convinta che possa essere uno strumento per trasmettere valori e per sensibilizzare su tematiche come quella della violenza sulle donne. Grazie a Verona e alle ragazze che scenderanno in campo il giorno della festa della donna”.

 

La Presidente del ChievoVerona Valpo Flora Bonafini aggiunge: “Il ChievoVerona Valpo ha risposto con grande entusiasmo alla richiesta degli organizzatori di partecipare a questa partita. Il rispetto per la donna è una costante nella nostra attività, soprattutto nei confronti delle più giovani. Invitiamo tutti i veronesi a venire allo Stadio Olivieri di Via Sogare venerdì 8 marzo: sarà una grande festa, a sfumature rosa, per tutti”